FAQ

Frequently Asked Questions

Il trapianto di capelli è doloroso?
La chirurgia di trapianto di capelli si svolge solitamente in anestesia locale ed è quindi del tutto indolore. Dopo l’intervento riceverete un kit con tutto quello di cui avrete bisogno per la cura post operatoria. Non vi è assolutamente nulla di cui preoccuparsi, rivolgendosi alla Dr.Feriduni Hair Clinic siete letteramente in ottime mani.

Come funziona un trapianto di capelli?
La FUE è la tecnica chirurgica di maggior successo nel campo del trapianto di capelli. I capelli sono estratti dall’area donatrice (la parte posteriore dello scalpo, chiamata zona occipitale) attraverso un piccolo punzone concavo che permette di estrarre l’intero follicolo capillare. Successivamente il Dr.Feriduni effettua delle piccolissime incisioni utilizzando lame su misura forgiate specificamente per ogni singolo paziente. Il dottore tiene costantemente sotto controllo i fattori necessari per una ricostruzione naturale dell’attaccatura: la direzione dei capelli, la densità, una leggera transizione, un’adeguata distribuzione degli innesti. Successivamente le unità follicolari sono innestate nell’area da trattare.
Ci sono sostanzialmente tre fasi nell’intervento via FUE: estrazione, incisione ed innesto. Il giorno dell’intervento dovrete presentarvi in clinica al mattino dopo aver fatto una colazione leggera e con tutta probabilità l’intervento durerà fino al tardo pomeriggio (a seconda del numero di unità follicolari necessarie per il vostro caso). Coloro che lo desiderano potranno venire in clinica i giorni successivi all’intervento per un controllo e per le cure post-operatorie.

Perché sottoporsi ad un trapianto di capelli in Belgio?
Il Dr.Feriduni esegue quotidianamente interventi via FUE ed in alcuni casi anche FUT con il supporto del suo team altamente qualificato. Grazie alla sua esperienza il dottore può trattare con successo le zone calve e ricostruire un’attaccatura del tutto naturale per i suoi pazienti.
Il numero di unità follicolari dipende dall’estensione dell’area diradata ma il fattore di maggior importanza è sempre quello di un’adeguata gestione dell’area donatrice. Offriamo anche l’opzione di effettuare un trattamento PRP prima o durante la chirurgia o, se possibile, anche alcuni mesi dopo l’intervento. Il Dr.Feriduni mette a disposizione tutta la sua esperienza durante il consulto personalizzato in clinica. Il Dr.Feriduni esegue regolarmente anche interventi correttivi (repair) per pazienti che si sono sottoposti in precedenza a trapianto di capelli presso altre strutture con esiti insoddisfacenti così come interventi di correzione di cicatrici. Il Dr.Feriduni sottolinea sempre come sia importante che il paziente si informi adeguatamente prima di scegliere la clinica a cui affidarsi per un trapianto di capelli.
Il Dr.Feriduni esegue inoltre da più di 20 anni anche interventi di avanzamento chirurgico dell’attaccatura (Sha-lift in inglese) così come trapianti di sopracciglia, ciglia e barba.
La vostra comodità così come la vostra privacy è la nostra priorità. Vi possiamo assistere durante il vostro viaggio offrendovi l’opzione di usufruire del nostro servizio taxi a pagamento da e verso la nostra clinica. La nostra squadra è sempre felice di aiutarvi e non vede l’ora di darvi il benvenuto. Il dottor Feriduni è uno dei pionieri nel campo del trapianto di capelli con più di 20 anni di esperienza e questo lo porta sempre a considerare i propri pazienti come la sua priorità assoluta e a tenere sempre in considerazione i lori bisogni e preoccupazioni.
Non esitate a prendere un appuntamento. Iniziate compilando il nostro modulo di consulto in linea per potere ricevere un piano di trattamento personalizzato ed un preventivo di costi elaborato direttamente dal Dr.Feriduni. Successivamente se lo desiderate sarà possibile prenotarvi un consulto dal vivo in clinica o via Zoom.

Di quanti interventi avrete bisogno?
Il Dr.Feriduni può stimare accuratamente il numero di interventi di cui avrete bisogno tenendo in considerazione il vostro grado di calvizie, la vostra età e la qualità dell’area donante. Alcuni pazienti possono aver bisogno di un solo intervento e possono stabilizzare la loro caduta attraverso la terapia farmacologica. Per altri pazienti la terapia farmacologica non è un’opzione ed è possibile che in futuro sia per loro necessario un secondo intervento per trattare un’area diversa da quella in cui si è intervenuti in precedenza. I capelli trapiantati dureranno ma l’attaccatura che non era stata precedentemente trattata potrebbe arretrare ancora di più. Può anche accadere che la densità generale diminuisca e si renda necessario un ulteriore trattamento. Ogni paziente è speciale ed il Dr.Feriduni eseguirà sempre un esame approfondito durante un consulto personale presso la nostra clinica. Grazie alla nostra esperienza ventennale e ad una squadra affiatata di tecniche assistenti siamo in grado di eseguire interventi FUE di grande portata in un giorno. Il numero massimo di unità follicolari prelevabili si attesta attorno alle 4500, una quantità significativa che ci permette di ottenere una ricostruzione eccellente e naturale dell’area calva.

Quanto dura la convalescenza?
Dato che viene richiesto di dormire con la testa verso l’alto durante i primi giorni è possibile che alcuni pazienti siano un po’ stanchi ma fortunatamente la situazione migliorerà giorno dopo giorno. A volte si può sperimentare un certo gonfiore e vi forniremo tutti i farmaci necessari dopo l’intervento. La cura post-intervento è molto importante e vi forniremo tutto ciò di cui avrete bisogno per il vostro comfort e per garantirvi un perfetto processo di guarigione.
Nella maggior parte dei casi sono necessari circa 10 giorni prima che non vi siano più segni visibili del fatto che vi siete sottoposti ad un intervento via FUE.
In caso di FUT è necessario rimuovere le graffette metalliche di sutura dopo 14 giorni. Non è possibile fare sport per 1 o 2 settimane, dipendendo dal tipo di attività sportiva e dall’intensità della stessa. Una delle cose a cui bisogna prestare massima attenzione è quella di non sbattere la testa nei primi giorni successivi all’intervento, per questa ragione si consiglia di non riprendere troppo presto l’attività sportiva. Il risultato finale ed ottimale dell’intervento si potrà apprezzare dopo un anno.
 
I capelli trapiantati sono permanenti?
I capelli trapiantati passano attraverso un normale ciclo di crescita del capello, il che significa che si comportano esattamente come un nuovo capello. I capelli trapiantati non sono normalmente destinati a cadere. Ciò significa che un trapianto di capelli eseguito in maniera professionale produce risultati permanenti.
Il Dr.Feriduni si sforza al massimo per ottenere risultati naturali. Il dottore considera sempre la possibile evoluzione futura della calvizie e tiene in considerazione questo fattore per ottenere il miglior risultato possibile per ogni paziente.

Per quanto tempo si noterà che mi sono sottoposto a una chirurgia di trapianto di capelli?
Se avete in programma di sottoporvi a un trapianto di capelli, dovreste organizzarvi in modo da evitare impegni sociali o professionali importanti per i primi 10-14 giorni post operatori. Nella maggior parte dei casi non si noterà che ci si è sottoposti a un intervento via FUE dopo 10 giorni post operatori. In caso di intervento via FUT le graffette di sutura dovranno essere rimosse 14 giorni dopo l’intervento. Successivamente sarà a stento visibile che vi siete sottoposti a un intervento di trapianto di capelli. Il rossore dello scalpo tuttavia potrebbe durare per un periodo più lungo dopo l’intervento (settimane o mesi), specialmente in pazienti con scalpo sensibile.

Quando potrò ritornare al lavoro dopo la chirurgia di trapianto di capelli?
In linea di massima non è un problema tornare al lavoro immediatamente dopo l’operazione ma a causa dell’edema (gonfiore del viso) consigliamo almeno una settimana di riposo in caso di FUE e vista la presenza delle graffette metalliche di sutura, 2 settimane di inattività in caso di chirurgia via FUT.

Posso guidare immediatamente dopo l’intervento?
Considerando la sedazione non si consiglia di guidare immediatamente dopo l’intervento, è meglio venire accompagnati e lasciar guidare chi vi accompagna. I pazienti che soggiornano in hotel o presso la casa degli ospiti saranno riaccompagnati in taxi alla loro sistemazione. Non vi sono problemi per mettersi alla guida il giorno dopo l’intervento.

Quando potrò farmi una doccia dopo la chirurgia?
È possibile e consigliato fare una doccia dal 1° giorno post operatorio in avanti ma avendo cura che il getto d’acqua non sia molto forte. Evitate di stare sotto la doccia per troppo tempo o che la temperatura dell’acqua sia troppo calda.

E’ necessario rimuovere sia le graffette che i punti di sutura dopo una chirurgia via FUT?
Le graffette devono essere rimosse 14 giorni dopo l'intervento FUT. Solitamente non è necessario rimuovere i punti dopo una chirurgia via FUT, perché si utilizzano punti riassorbibili per chiudere la ferita.

Il mio viso è molto gonfio dopo l’intervento, devo preoccuparmi?
A causa dell’anestesia locale e del liquido iniettato nello scalpo durante l’intervento è possibile che si sperimenti un certo gonfiore della fronte dopo la chirurgia. Questo è assolutamente normale e il gonfiore svanirà spontaneamente entro un paio di giorni. Il gonfiore del viso raggiungerà il suo apice dal 2° al 4° giorno dopo l’intervento. Se l’area attorno agli occhi è particolarmente gonfia, vi potrebbero essere problemi di vista. Successivamente il gonfiore si ridurrà e diminuirà. La soluzione sarà eliminata dal corpo attraverso le ghiandole linfatiche. Alcuni consigli per limitare il gonfiore:
  • Cercate di mantenere la testa dritta e di evitare di piegarvi in avanti
  • Utilizzare una compressa fredda dopo l’intervento allevia il gonfiore. Raffreddate solo la zona della fronte/occhi non la zona trapiantata. Dopo l’uso riponete la compressa fredda nel frigorifero, non nel congelatore.
  • Bevete molto acqua

Sento delle fitte e una sensazione di bruciore nella parte posteriore dello scalpo. Si tratta di iperestesia?
Si, sfortunatamente ciò è causato dall’iperestesia. L’iperestesia dello scalpo, vale a dire una maggiore sensibilità dello scalpo/irritazione del tessuto nervoso, è un effetto collaterale piuttosto comune dovuto all’estrazione delle unità follicolari. Il farmaco Diclofenac 100 mg (antidolorifico e antiinfiammatorio) dovrebbe ridurre sensibilmente la sgradevole sensazione già dopo 2-3 giorni d’uso.

Quando potrò riprendere l’attività fisica?
In caso di intervento via FUE è consigliato ricominciare a fare attività fisica dopo 2 settimane dall’intervento, in caso di sport intensi o di contatto (calcio, sport di combattimento etc) consigliamo almeno 4 settimane di riposo. Dopo 4 settimane dall’intervento si consiglia comunque di evitare botte in testa.

Sport post intervento?
  • Dopo 1 settimana dall'intervento le seguenti attività sono di nuovo ammesse:
    Allenamento cardiovascolare: corsa, camminata, nuoto (in acqua salata). E' possibile ricominciare ad eseguire questa attività ma al 30% dello sforzo/intensità abituale per i primi 14 giorni post intervento
    E' possibile avere rapporti sessuali.
    Uso di un cappello da baseball.
     
  • Dopo 2 settimane post operatorie le seguenti attività sono nuovamente ammesse:
    Nuoto (in piscina)
    Uso di cappello di lana
     
  • Dopo 4 settimane post operatorie le seguenti attività sono nuovamente ammesse:
    Sollevamento pesi intenso, sport di squadra come calcio e basket sono ammessi ma cercando di evitare forti colpi alla testa per almeno 3 mesi dopo l'intervento.
    E' possibile indossare il casco per la moto senza alcuna restrizione.
     
  • Dopo 12 settimane dall'Intervento sono ammesse nuovamente le seguenti attività:
    Sport di contatto (boxe, kickboxing, MMA,..)

Quando potrò fare una sauna, un bagno turco o un hammam?
Consigliamo di evitare la sauna, il bagno Turco o l’hammam per almeno 4 settimane dopo l’intervento. Le alte temperature e l’umidità non beneficiano il processo di guarigione e dovrebbero essere evitate.

Quando posso ricominciare ad usare Rogaine®?
È importante sospendere l’uso di Rogaine® dal giorno dell’intervento e fino a che siano passate 2 settimane dalla chirurgia.

Quando potrò ricominciare ad usare le microfibre di cheratina?
È possibile ricominciare ad usare le microfibre di cheratina 2 settimane dopo la chirurgia se tutte le croste sono cadute. Se vi sono ancora crosticine è preferibile attendere 3 settimane dopo l’intervento.

Vi è un alto rischio che possa soffrire di caduta di capelli post operatoria?
La caduta di capelli da trauma post operatorio (shock loss) è uno spiacevole effetto secondario dell’intervento di trapianto di capelli, e si può manifestare nell’area ricevente, nelle zone circostanti l’area ricevente e persino nella zona donante. Si tratta solitamente di una situazione temporanea in cui i capelli pre esistenti subiscono uno “shock” a seguito del trauma per lo scalpo derivante dalla chirurgia di trapianto di capelli, che ne provoca una caduta il più delle volte momentanea. Lo shock loss si verifica quando i capelli indigeni sono deboli e non hanno la forza sufficiente per sopportare il trauma chirurgico che si verifica attorno ad essi. Solitamente i capelli che subiscono questo shock ricresceranno ma solo dopo 3-4 mesi vale a dire dopo essere usciti dalla fase di riposo. Lo shock loss si può verificare sia nell’area ricevente, sia nell’area circostante quella che ha ricevuto gli innesti o persino nella zona donante dopo alcune settimane o pochi mesi da quando ci si è sottoposti al intervento di trapianto di capelli. Lo shock loss post operatorio si verifica anche nelle donne. Il rischio di shockloss post operatorio esiste per tutti gli uomini e le donne che si sottopongono a un trapianto di capelli, la differenza sta nel fatto che i capelli persi per shock loss sono sempre recuperati dalle donne, non così per gli uomini che hanno una calvizie in evoluzione con molti capelli miniaturizzati. In caso soffriate di shock loss post operatorio vi consigliamo di usare Rogaine in schiuma che può accelerare il processo di ricrescita. Potete anche considerare l’uso di microfibre di cheratina per coprire le zone di caduta temporanea.

Come si utilizzano i prodotti del kit post operatorio?
Lo shampoo mousse post operatorio: deve essere applicato a partire dal secondo giorno post intervento in avanti. Deve essere applicato a giorni alterni fino al 14° giorno post operatorio tamponando delicatamente lo shampoo sullo scalpo.
Il trattamento spray per capelli: deve essere utilizzato a partire dal primo giorno post operatorio e almeno 1 volta al giorno fino al 6° giorno post intervento.
Il siero post operatorio: deve essere applicato in area ricevente dopo lo shampoo a partire dal 5° giorno post operatorio in avanti fino al 14° giorno post intervento. È importante applicare solo uno strato molto sottile di siero in area ricevente. Applicare 1 volta al giorno spalmandolo delicatamente sull’area ricevente.
L’olio post operatorio: dovrebbe essere applicato in area donante dal 5° giorno post operatorio in avanti fino al 14° giorno post operatorio. Dev’essere utilizzato 1 volta al giorno distribuendolo delicatamente su tutta l’area donante.
>> Leggi la panoramica completa qui <<

Mi è rimasto un residuo di siero sullo scalpo dopo il lavaggio, potrebbe danneggiare i capelli trapiantati?
È importante utilizzare sono uno strato molto leggero di siero nell’area ricevente. Dal 10° giorno post operatorio è possibile massaggiare lo scalpo durante il lavaggio e dovrebbe essere quindi più facile rimuovere i residui di siero. Se vi sono ancora residui di siero dopo il lavaggio non vi sono comunque problemi per i capelli trapiantati e quindi non vi è nulla di cui preoccuparsi.

Le crosticine cadono da sole dopo la chirurgia?
È consigliabile iniziare a rimuovere delicatamente le crosticine durante il lavaggio, a partire dal 10° giorno post intervento. Le crosticine potrebbero non venire via totalmente dopo il primo lavaggio ma dovrebbero comunque cadere tutte entro il 14° giorno post operatorio. Ci potrebbero essere piccoli capellini trapiantati che cadono assieme alle crosticine questo è assolutamente normale ed inevitabile. I follicoli trapiantati inizieranno a produrre nuovi capelli che inizieranno a crescere a partire dal 3°-4° mese post intervento. Se le croste non sono cadute tutte entro il 14° giorno post operatorio si consiglia di applicare una crema idratante sullo scalpo e di lasciarla assorbire da trenta fino a a 45 minuti applicandovi sopra un pezzo di carta stagnola. Successivamente sciacquate bene lo scalpo per lavare via la crema e iniziate a massaggiare lo scalpo per facilitare il distacco delle croste. Dopo il risciacquo, potete lavare i capelli massaggiando nuovamente lo scalpo in modo tale che le crosticine cadano. Un pettine a denti stretti può essere d’aiuto per rimuovere le croste rimanenti.

Ho perso alcuni capelli trapiantati assieme alle crosticine, questi innesti sono persi per sempre?
No, quei capelli non sono persi, i follicoli capillari trapiantati si trovano saldamente ancorati nel derma ed inizieranno a produrre nuovi capelli che saranno visibili dopo circa 3-4 mesi dall’intervento. Questi capelli saranno inizialmente molto fini e radi ed inizieranno a crescere più spessi e densi nei mesi successivi.

Ho una sorta di “screpolature” nell’area ricevente. Devo preoccuparmi?
Queste “screpolature” possono apparire in area ricevente quando lo scalpo è molto secco o disidratato dopo la chirurgia. Il fenomeno si manifesta quando lo scalpo ritorna alle sue condizioni normali. Questo fenomeno fa parte della recuperazione postoperatoria e non è nessun motivo per preoccuparsi. È quasi comparabile con le crepe nel deserto (vedere la foto sottostante). Potete usare una crema idratante per il corpo per idratare lo scalpo (per esempio il siero post operatorio fornito dalla Dr.Feriduni Hair Clinic o una normale crema Nivea).

&quot;cracked lines&quot;

Ho dei brufoli sullo scalpo. Come mi devo comportare?
Se si tratta solo di pochi brufoli non dovete fare nulla. Se invece avete molti brufoli dolorosi, dovrete applicare un impacco caldo sui brufoli e lasciarlo in posa per un paio di minuti. Successivamente provate a spremere il brufolo utilizzando 2 garze, non spremete mai i brufoli a mani nude perché potreste causare un’infezione.

Sono a 3 mesi post intervento, cosa posso aspettarmi a questo punto?
Questa fase post operatoria è spesso molto difficile per il paziente perché non accade praticamente nulla e si deve avere molta pazienza. I pazienti spesso iniziano a preoccuparsi perché non vi è essenzialmente ricrescita visibile di capelli e la situazione può apparire persino peggiore di quella pre operatoria. Solo in alcuni casi (soggetti a ricrescita veloce) i capelli trapiantati non cadono dopo l’intervento e continuano a crescere ma ciò è davvero un’eventualità rara.

Sono a 6 mesi post intervento, cosa posso aspettarmi a questo punto?
Dopo 6 mesi dall’iintervento la ricrescita dei nuovi capelli è visibile ma solitamente i capelli sono ancora radi e fini in questa fase e cresceranno più spessi e folti nei mesi successive.

Sono a 9 mesi post operatori, cosa possono aspettarmi a questo punto?
A 9 mesi post operatori ci dovrebbe essere una ricrescita piuttosto evidente, ma non si è ancora raggiunta la massima densità. Nei mesi successivi la densità dei capelli dovrebbe aumentare ulteriormente.

Quando raggiungerò il risultato finale?
Il risultato finale sarà generalmente raggiunto nei 12-18 mesi successivi alla chirurgia. I soggetti con ricrescita rapida raggiungeranno il risultato finale dopo 10-12 mesi dall’intervento ma solitamente ci vogliono da 12 fino a 18 mesi prima di poter apprezzare il risultato finale.

Screpolature / linee bianche in area ricevente
A causa dell'anestetico locale iniettato, il vostro scalpo si "gonfierà" e ritornerà alla sua forma normale una volta che il gonfiore diminuirà durante i 3-4 giorni successivi all'Intervento. Nel momento in cui si produce questo processo di "sgonfiamento", alcune delle croste potrebbero cadere assieme ad alcuni dei capelli trapianti e potrebbero apparire "screpolature e linee bianche" nell'area ricevente. Non vi preoccupate si tratta di un fenomeno normale e le radici dei capelli trapiantati dovrebbero essere saldamente ancorate allo scalpo, sempre e quando non abbiate visto sanguinamento in questi "spazi bianchi". 

Liberarsi delle crosticine residue dopo 14 giorni postoperatori in 4 passi:
1. Bagnate l'area ricevente con acqua tiepida per 10-15 minuti
2. Applicare uno strato abbondante di siero post operatorio in area ricevente
3 . Indossate una cuffia da doccia e attendete per 60-90 minuti
4. Applicando una pressione leggera strofinare le croste con una salvietta seguendo la direzione dei capelli (avanti).
Se alcune delle crosticine rimangono attaccate, consigliamo di ripetere questo processo il giorno successivo.

Supplementi/vitamine che aiutano a promuovere la guarigione post operatoria dopo 14 giorni:
- Multivitaminico A-Z
- Becozym
- Altenative naturali come erba d'orzo, tè matcha e moringa oleifera
Contattaci per maggiori informazioni
+32 11 299 790 o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.